Cessione d’azienda e responsabilità solidale: risposte di Telefisco

Tra le risposte date a Telefisco 2016 si è parlato anche di cessione d’azienda e responsabilità solidale. A domanda: “nelle ipotesi di liquidazione della società è necessario o meno reperire il certificato dei carichi fiscali pendenti per escludere la responsabilità solidale?” – risposta: “l’art.14, Dl n.472/1997 disciplina la responsabilità solidale tra cedente e cessionario nell’ambito della cessione d’azienda limitandola al valore dell’azienda stessa e ai carichi fiscali pendenti alla data del trasferimento, fermo restando l’obbligo per l’ente creditore di procedere in via esecutiva, in primis, nei confronti del cedente. Il comma 3 del citato art.14 attribuisce la facoltà al cessionario di richiedere agli uffici finanziari un certificato dei carichi fiscali pendenti alla data del rilascio. Tale certificato, se negativo, ha efficacia liberatoria per il cessionario. Il nuovo comma 5-bis, art.14, Dl n.472/1997, così come introdotto a decorrere dal 1° gennaio 2016 dal Dl n.158/2015, esclude la responsabilità solidale del cessionario laddove la cessione di azienda avvenga nell’ambito di procedure concorsuali, di un accordo di ristrutturazione dei debiti, di cui all’art. 182-bis della legge fallimentare, di un piano attestato di cui all’art. 67 della legge fallimentare, o di un procedimento di organizzazione dei costi da sovraindebitamento o da liquidazione del patrimonio”.


Partecipa alla discussione sul forum.