Centrale Unica Appalti: l’obbligo slitterà al 30 giugno

di Redazione

Pubblicato il 27 gennaio 2014

La commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato ieri, nel corso dell’esame del decreto Milleproroghe, un emendamento che differisce al 30 giugno l’obbligo per i Comuni con popolazione non superiore a 5mila abitanti di utilizzare le centrali di committenza per affidare appalti pubblici.