Cedolare secca: per la proroga vale il comportamento concludente


La cedolare secca si può prorogare anche con il comportamento concludente. La novità è contenuta nel Dl 193/2016: la mancata presentazione della comunicazione relativa alla proroga del contratto non comporta la revoca dell’opzione. La condizione per godere di questa semplificazione, è che il contribuente abbia mantenuto un comportamento coerente con la volontà di optare per il regime della cedolare secca: effettuando i relativi versamenti, dichiarando i redditi da cedolare secca nel relativo quadro della dichiarazione dei redditi. In ogni caso è fatta salva l’applicazione per la mancata comunicazione da parte dell’Amministrazione finanziaria.


Partecipa alla discussione sul forum.