Cedolare secca: no per inquilino-impresa

L’Agenzia delle entrate conferma il no all’utilizzo della cedolare secca quando l’immobile è utilizzato dall’inquilino nell’ambito della propria attività d’impresa o professionale per finalità abitative di collaboratori, dipendenti o altri soggetti; viene estesa, invece, la possibilità ai contratti di locazione a canone concordato nei Comuni oggetto di calamità naturali, anche se privi di accordi locali tra proprietari e inquilini (Telefisco 2016).


Partecipa alla discussione sul forum.