CCIAA: indirizzi Pec non attivi cancellati


Il Registro delle Imprese a partire dal 1° gennaio 2016 ha iniziato la procedura di cancellazione degli indirizzi PEC non più attivi, revocati e non univoci (cioè non riferibili a un’unica impresa o riferibili a un professionista anziché all’impresa). La procedura di cancellazione consiste nell’eliminare l’indirizzo mail PEC irregolare dalla posizione anagrafica dell’impresa iscritta, l’indirizzo di posta elettronica continuerà ad esistere ma verrà eliminato il collegamento tra indirizzo mail e posizione dell’impresa. Le imprese interessate dovranno regolarizzare l’iscrizione del proprio indirizzo PEC nei successivi 45 gg dalla pubblicazione dell’elenco all’Albo Camerale mediante: l’iscrizione di un nuovo indirizzo di posta elettronica certificata, presentando una pratica di variazione; qualora venisse rinnovato l’indirizzo PEC già dichiarato, bisogna effettuare una comunicazione, a mezzo PEC, all’ indirizzo ufficio.conservatore@to.legalmail.camcom.it. In caso di mancata regolarizzazione le imprese saranno sospese dal Registro Imprese.


Partecipa alla discussione sul forum.