Cassazione: sui versamenti soci vige la presunzione dell'onerosità

La Corte di Cassazione, nella sentenza n. 17839 del 9 settembre 2016, ha stabilito che la presunzione di onerosità dei versamenti dei soci sancita dall’articolo 46 del Tuir non è vincibile con ogni mezzo, “ma soltanto nei modi e nelle forme tassativamente stabilite dalla legge”, in particolare, dimostrando che dai bilanci o dai rendiconti delle società finanziate emerge che il versamento è stato fatto a titolo diverso dal mutuo.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it