Cassazione: per ottenere il rimborso IVA necessaria l’iscrizione in bilancio


La Corte di Cassazione, con la decisione n. 6947 del 25 marzo 2014, ha stabilito che, per ottenere il riconoscimento del diritto al rimborso IVA, non è sufficiente l’indicazione del credito in dichiarazione, ma è necessaria la prova della sua sussistenza attraverso il bilancio d’esercizio. Secondo i giudici, incombe sul contribuente che invoca il riconoscimento di un credito d’imposta, l’onere di provare i fatti costitutivi dell’esistenza del medesimo. A tal fine, non è sufficiente l’esposizione della pretesa creditoria nella dichiarazione, poiché il credito fiscale non nasce dalla dichiarazione, ma “dal meccanismo fisiologico di applicazione del tributo”. In merito ai fatti in discussione, la prova necessaria era l’esibizione del bilancio di esercizio, non essendo sufficiente la mera indicazione del credito nella dichiarazione.


Partecipa alla discussione sul forum.