Cassazione: per l’ammissione al passivo non occorre la notifica della cartella

L’ordinanza della Cassazione n. 25863 del 9 dicembre 2014 enuncia il seguente principio: il concessionario si può insinuare nel passivo fallimentare servendosi unicamente del ruolo; nell’articolo 87, comma 2, del Dpr 602/1973 non si fa alcun accenno alla necessità che, preventivamente, debba avvenire la notifica della cartella di pagamento e, tanto meno, che quest’ultima debba essere divenuta definitiva. La notifica della cartella, infatti, assolverebbe a una mera funzione informativa, nei confronti del curatore, dell’esistenza di crediti erariali, identica a quella svolta attraverso il deposito della domanda di insinuazione al passivo contenente il riferimento al ruolo.


Partecipa alla discussione sul forum.