Cassazione: per il socio referente niente doppia iscrizione INPS

di Angelo Facchini

Pubblicato il 29 gennaio 2021

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 1759 del 27 gennaio 2021, ha stabilito che per il socio amministratore della società, che opera come referente per i clienti e i fornitori e procede ad assumere il personale, non dovuta l’iscrizione alla Gestione commercianti, essendo sufficiente quella alla Gestione Separata INPS.