Cassazione penale: deontologia, violazioni usabili al processo

Secondo la 2ª sezione penale della Corte di cassazione – sentenza n. 46588 dell’11 ottobre 2017 – le dichiarazioni rese dal commercialista agli inquirenti in violazione dell’obbligo deontologico al segreto d’ufficio sono utilizzabili nel processo penale. La circostanza “non integra una violazione di disposizioni processuali previste a pena di inutilizzabilità”.


Partecipa alla discussione sul forum.