Cassazione: no alla notifica del ricorso tramite servizio postale privato

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 23887/2017, ha dichiarato nulla e, perciò, non suscettibile di sanatoria per avvenuta costituzione in giudizio delle controparti resistenti, la notifica all’amministrazione finanziaria tramite servizio privato anziché Poste italiane Spa, avvenuta prima dell’entrata in vigore della nuova disciplina e del rilascio delle previste licenze individuali. Le nuove regole conseguenti alla liberalizzazione del mercato sono in vigore dal 10 settembre 2017 e non hanno valore retroattivo.


Partecipa alla discussione sul forum.