Cassazione: l’appello è ammissibile se depositato con l’avviso di ricevimento del plico

La Cassazione ricorda che l’appello è ammissibile, se inviato a mezzo posta, qualora il ricorrente abbia depositato l’avviso di ricevimento del plico e non la ricevuta di spedizione (ordinanza n. 23034 del 2 ottobre 2017). Si legge: “Non costituisce motivo d’inammissibilità del ricorso o dell’appello, che sia stato notificato direttamente a mezzo del servizio postale universale, il fatto che il ricorrente o l’appellante, al momento della costituzione entro il termine di trenta giorni dalla ricezione della raccomandata da parte del destinatario, depositi l’avviso di ricevimento del plico e non la ricevuta di spedizione”.


Partecipa alla discussione sul forum.