Cassazione: la ripartizione dei lavori condominiali spetta al vecchio proprietario

In tema di riparto delle spese condominiali riguardanti i lavori di manutenzione straordinaria sulle parti comuni, se successivamente alla delibera assembleare che abbia disposto l’esecuzione degli interventi, sia venduta un’unità immobiliare sita nel condominio, i costi dei lavori devono essere sopportati dal vecchio proprietario e non dal nuovo (Cassazione sent. n.15547/17).

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it