Cassazione: la responsabilità del nuovo amministratore per debiti pregressi verso l’erario


Prima di assumere una nuova carica di amministratore è consigliabile effettuare una verifica di contabilità, bilanci e ultime dichiarazioni elaborate, perché l’eventuale omissione del versamento di ritenute derivanti dal modello 770 ricade sotto la sua sfera di responsabilità. La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 39437 del 25 settembre 2014, ritiene, infatti, che  “l’assunzione della carica di amministratore comporta, per comune esperienza, una minima verifica della contabilità, dei bilanci e delle ultime dichiarazioni dei redditi. Ove ciò non avvenga, è evidente che colui che subentra nelle quote e assume la carica si espone volontariamente a tutte le conseguenze che possono derivare da pregresse inadempienze”.


Partecipa alla discussione sul forum.