Cassazione: il rilascio della fattura anticipato vuole il versamento del’Iva


Come disposto dal comma 4 dell’articolo 6 del Dpr 633/1972, se l’emissione della fattura da parte del cedente interviene in un momento antecedente la cessione del bene, l’operazione si considera effettuata, ai fini Iva, al momento dell’emissione del documento contabile, limitatamente all’importo fatturato. La Cassazione, con la sentenza 16873/2014, ha chiarito che, in caso di fatturazione anticipata, ciò che rileva ai fini della valutazione della effettività dell’operazione, in funzione della liceità della detrazione operata dal cessionario e dell’obbligo di versamento dell’imposta incombente sul cedente, è sempre il momento in cui interviene la reale consegna del bene ceduto.


Partecipa alla discussione sul forum.