Cassazione: il datore di lavoro è obbligato a consentire la visione della documentazione attestante la qualifica del lavoratore

Il datore di lavoro è obbligato a consentire l’accesso del lavoratore alle motivazioni relative alle sue note di qualifica, diversamente il lavoratore ha diritto al risarcimento del danno. Si tratta di una pronuncia della Cassazione (sentenza n.6775/2016) in cui i giudici si esprimono a favore di una lavoratrice che, a causa delle sue condizioni di salute, sottoposta a sorveglianza sanitaria, era stata trasferita a svolgere mansioni diverse e da allora aveva ricevuto note negative sulle sue capacità professionali. Avendo richiesto al datore di lavoro delucidazioni su tali valutazioni negative, esercitando il suo diritto di accesso ai documenti, relativi alle motivazioni con cui erano state espresse le sue note di qualifica e che avrebbero dovuto far parte del suo fascicolo, non aveva ottenuto risposta.


Partecipa alla discussione sul forum.