Cassazione: condanna per i soci accusati di sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte

La Cassazione, con la sentenza 44451/2017, ha condannato i soci che creano una nuova Srl per evitare i debiti con il Fisco. Il caso vede alcuni contribuenti indagati per sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte. Gli imputati avevano fatto nascere una nuova Srl ai fini di aggirare i debiti con il Fisco: la società era sorta sulle ceneri di quella precedente, che aveva alienato anche i beni societari. Per i giudici “se è vero che l’alienante non è liberato dai debiti, inerenti all’esercizio dell’azienda ceduta anteriori al trasferimento, se non risulta che i creditori vi hanno consentito, è anche vero che ove l’azienda abbia ceduto i propri beni e sia stata posta successivamente in liquidazione, tale garanzia rischia di diventare soltanto formale”.


Partecipa alla discussione sul forum.