Cassazione: compensi professionali soggetti a IVA anche se incassati dopo la cessazione dell’attività


Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n.8059 del 21 aprile 2016, si sono pronunciate sulla questione della rilevanza ai fini IVA dei compensi incassati dal professionista dopo la cessazione dell’attività e la chiusura del numero di partita IVA. I compensi delle prestazioni professionali sono imponibili ai fini IVA anche se percepiti successivamente alla cessazione dell’attività e alla chiusura del numero di partita IVA.


Partecipa alla discussione sul forum.