Cassazione: compensi agli amministratori in delibera

di Redazione

Pubblicato il 30 giugno 2015

Le società di capitali devono prestare attenzione, in sede di Unico 2015, alle condizioni stabilite dalla Corte di Cassazione per la deducibilità dei compensi spettanti agli amministratori. In merito è necessaria apposita delibera assembleare, al fine di attribuire certezza alla spesa. Nelle sentenze 17673/2013, 20265/2013, 5349/2014 e 13844/2014 si legge "i compensi attribuiti agli amministratori sono deducibili, se non sono stabiliti nello statuto, soltanto se è stata adottata una specifica delibera dell'assemblea dei soci al riguardo, come richiesto dall'articolo 2389, primo comma del Codice civile, norma ritenuta imperativa e inderogabile".