Cassazione: accertamento con tempi ridotti


L’ordinanza di Cassazione n. 14287 del 24 giugno 2014 precisa che l’avviso di accertamento può essere emesso prima del decorso dei 60 gg. dalla consegna del verbale di constatazione al contribuente. Il fatto succede in presenza di motivi di particolare urgenza, come, ad esempio, quando sussistono pericoli di perdita del credito erariale e nelle fattispecie di accertamenti connessi alla consumazione di reati tributari, e che non necessitano di essere enunciati nell’avviso quali fatti determinativi dell’urgenza stessa.


Partecipa alla discussione sul forum.