Cassa previdenza dei ragionieri: contributi in F24


Da gennaio 2017, i contributi dovuti alla Cassa nazionale di previdenza e assistenza a favore dei ragionieri e periti commerciali (Cnpr), ed i relativi eventuali interessi e sanzioni, potranno essere versati anche tramite il modello F24; si potranno utilizzare eventuali crediti tributari in compensazione. Con una successiva risoluzione, l’Agenzia delle Entrate renderà noti gli appositi codici tributo da indicare nell’F24 per il versamento dei contributi da parte degli iscritti. La novità riguarda gli iscritti alla sezione A dell’Albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili che esercitano la libera professione con carattere di continuità, anche se in pensione e già inclusi alla data del 31 dicembre 2007, nonché gli iscritti dal 1° gennaio 2008, nella stessa sezione A dell’Albo, con il titolo professionale di “ragioniere commercialista”, che esercitano la libera professione con carattere di continuità, anche se in pensione, e che al 31 dicembre 2007 non erano iscritti alla Cnpr.


Partecipa alla discussione sul forum.