Canone Tv in bolletta: il contributo per il “disturbo”

Alle società elettriche è riconosciuto un contributo forfetario a copertura delle spese sostenute a seguito del nuovo metodo di riscossione del canone Tv. L’importo è attribuito direttamente dall’Agenzia delle entrate, in base alla formula definita nella delibera dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico, del 28 aprile 2017. La delibera stabilisce che Acquirente unico Spa comunichi all’amministrazione finanziaria i dati necessari per il calcolo degli importi da assegnare alle singole società e delle quote spettanti all’ente stesso. Con il provvedimento del 20 settembre 2017, l’Agenzia delle entrate detta le modalità e la tempistica da seguire per la trasmissione di detti valori e indica come le aziende saranno informate dell’entità e dei dettagli del contributo, e del relativo pagamento, in relazione all’anno 2016.


Partecipa alla discussione sul forum.