Canone Tv: attenzione agli importi in bolletta in caso di autocertificazione non detenzione


E’ necessario prestare molta attenzione riguardo l’addebito del canone Rai in bolletta in caso di autocertificazione non detenzione. In questo mese di luglio, arriverà il primo addebito pari a 70 euro (primi sette mesi, successivamente l’importo conteggiato in ogni bolletta sarà di 10 euro); nel caso in cui si sia presentata la autocertificazione, entro il 16 maggio 2016, si sarà esonerati dal pagamento del canone Rai, per tutto il 2016. Nessun problema sarà riscontrato da chi ha presentato autocertificazione entro tale data; qualche problema, invece, potrà essere riscontrato da chi ha autocertificato la non detenzione entro il termini più lungo il 30 giugno. Questi contribuenti, sebbene in regola con l’adempimento, si troveranno in bolletta attribuite le 70 euro del canone. Questo perché, Acquirente unico, non avrà i dati dei clienti in questione nei tempi utili per poterli passare alle società elettriche in tempo per l’elaborazione della prima bolletta. In questo caso, però, si dovrà pagare l’intero importo, ma come confermato da Acquirente unico, nella seconda fattura, ciò quella di agosto-settembre, i contribuenti in questione si vedranno rimborsati i 18,97 euro che non erano dovuti, visto che avevano presentato l’autodichiarazione.


Partecipa alla discussione sul forum.