Canone Rai in bolletta: autocertificazione

Il 30 aprile è il termine ultimo per autocertificare il non possesso del televisore, al fine di non pagare il canone Rai in bolletta luce.  La presunzione del possesso dell’apparecchio televisivo, in quanto titolari di una fornitura energia elettrica, è alla base del nuovo meccanismo del canone Rai varato con la legge 208/2015; per superarla è necessario presentare autocertificazione all’Agenzia delle Entrate. Diversamente, almeno per l’anno in corso, il contribuente subirà l’addebito sulla bolletta della luce. La comunicazione andrà ripetuta ogni anno, avendo valore solo per 365 giorni, sempre che, ovviamente, nel frattempo il dichiarante non abbia acquistato un apparecchio televisivo. Anche se manca ancora il provvedimento del direttore dell’Agenzia con le modalità operative, la stessa precisa che il tempo per inviare l’autocertificazione verrebbe fissato il 30 aprile 2016.


Partecipa alla discussione sul forum.