Camere di commercio: countdown per il taglio


Conto alla rovescia per la riforma delle Camere di commercio. Si passerà dalle attuali 105 sedi camerali a 60 mediante l’accorpamento di due o più camere di commercio rispettando la soglia minima delle 75 mila aziende iscritte ai registri. e’ una delle novità a cui sta lavorando il Ministero dello sviluppo economico. Verranno anche assegnati loro nuovi compiti, ma nell’ottica della semplificazione. Si tratta di: digitalizzazione e standardizzazione, semplificazione delle procedure per l’avvio e lo svolgimento di attività economiche; funzioni informative, di supporto e di assistenza, promozione del territorio e delle economie locali al fine di accrescerne la competitività, favorendo la nascita di nuove imprese, in particolare giovanili e femminili; accesso al credito per le pmi anche attraverso il supporto ai consorzi fidi nei limiti delle determinazioni assunte in sede di valutazione del relativo fabbisogno e di determinazione del diritto annuale; supporto all’internazionalizzazione delle imprese per la promozione del sistema italiano delle imprese all’estero nei mercati esteri e la tutela del made in Italy.


Partecipa alla discussione sul forum.