Buoni corrispettivo: varato il decreto

di Angelo Facchini

Pubblicato il 30 novembre 2018

Il Consiglio dei ministri ha approvato, in modo definitivo, il Dl sui buoni-corrispettivo (direttiva Ue 2016/1065, che ha modificato la direttiva Iva 2006/112/Ce). Si tratta di uno strumento che contiene l’obbligo di essere accettato come corrispettivo o parziale corrispettivo a fronte di una cessione di beni o di una prestazione di servizi, indicando i beni o i servizi da cedere o prestare o le identità dei potenziali cedenti o prestatori, ivi incluse le condizioni generali di utilizzo ad esso relative. Può essere emesso in cartaceo o elettronico. Le disposizioni si applicheranno ai buoni-corrispettivo emessi dopo il 31 dicembre 2018.