Bonus ristrutturazioni: per il condominio “minimo” non serve il codice fiscale

Per usufruire della detrazione per ristrutturazione e per risparmio energetico non è necessaria la richiesta del codice fiscale da parte di un condominio minimo. Il condominio minimo è un edificio abitato da 7/8 codomini al massimo. In assenza del codice fiscale del condominio, i contribuenti, per beneficiare della detrazione per gli interventi edilizi e per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati su parti comuni di un condominio minimo, per la quota di spettanza, possono inserire nei modelli di dichiarazione le spese sostenute utilizzando il codice fiscale del condomino che ha effettuato il relativo bonifico.


Partecipa alla discussione sul forum.