Bonus ricerca e sviluppo da indicare in dichiarazione redditi

di Angelo Facchini

Pubblicato il 28 giugno 2018

Il bonus “ricerca e sviluppo” (L. 190/2014) va indicato nella dichiarazione dei redditi (quadro RU – codice credito “B9”) del periodo d’imposta nel corso del quale il beneficio è maturato, nonché nel quadro RU dei modelli relativi ai periodi di imposta successivi, fino a quello nel corso del quale se ne conclude l’utilizzo. A partire da quest’anno è richiesta è presente anche la nuova sezione IV-BIS nella quale si indicano i costi sostenuti nel periodo d’imposta di riferimento.