Bonus impatriati: per i laureati basta un biennio

In risposta ad un interpello (la n. 32/2018) l’Agenzia delle entrate ha precisato, parlando di bonus impatriati, che ne può usufruire il cittadino italiano laureato, che ha lavorato all’estero per più di due anni e che per lo stesso periodo non è stato fiscalmente residente in Italia, a condizione del trasferimento in Italia della residenza e del mantenimento della stessa per almeno due anni.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it