Bonus: contrasto alle frodi e blocco entro cinque giorni

di Angelo Facchini

Pubblicato il 3 dicembre 2021

Per effetto del decreto di contrasto alle frodi per le cessioni crediti anomale, l'Agenzia invierà la comunicazione di blocco entro cinque giorni. I controlli operano attraverso un incrocio dati presenti nella comunicazione trasmessa, nelle informazioni presenti in anagrafe tributaria e nelle cessioni crediti effettuate in precedenza. Il provvedimento firmato è: “Definizione dei criteri e delle modalità per la sospensione, ai sensi dell'articolo 122-bis del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, introdotto dall'articolo 2 del decreto-legge 11 novembre 2021, n. 157, delle comunicazioni delle cessioni, anche successive alla prima, e delle opzioni inviate all'Agenzia delle entrate ai sensi degli articoli 121 e 122 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34”.