Bonus assunzioni: Unico inesatto non pregiudica il credito

Il credito d’imposta del 35% per assunzione di personale altamente qualificato non viene perso in caso di omessa o incompleta indicazione dell’incentivo fruito nella dichiarazione dei redditi. Il chiarimento è presente in una vecchia circolare dell’Agenzia delle Entrate (n. 127/2004) che recita: “il credito può essere utilizzato anche se lo stesso non risulta evidenziato nella dichiarazione dei redditi relative a ciascun periodo di imposta di maturazione”.


Partecipa alla discussione sul forum.