Bonus 200 euro: quando l’INPS può chiedere la restituzione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 1 luglio 2022

L'INPS è intervenuto per chiarire i casi in cui l'Istituto potrà procedere al recupero del bonus 200 euro. Viene specificato che le indennità erogate dall’Istituto stesso sono concesse in via provvisoria. Questo perché l’INPS si riserva di procedere alle verifiche dei requisiti. Oltre al requisito reddituale, massimo 35.000 euro percepiti nel 2021, impattano anche i vari trattamenti pensionistici. Solo dopo la verifica della sussistenza dei requisiti il bonus si “consoliderà”.