Bilanci: salta l’approvazione a 180 giorni, salvo particolari esigenze

di Angelo Facchini

Pubblicato il 7 aprile 2022

I bilanci 2021 andranno approvati entro 120 giorni dalla data di chiusura. Il decreto Milleproroghe (Dl 228/2021 convertito dalla legge 15/2022) non ha previsto la possibilità di ricorrere al maggior termine di 180 giorni pur in assenza delle condizioni indicate dal comma 2 dell’articolo 2364 (richiamato, per le Srl, dall’articolo 2478-bis) del Codice civile. Al fine del computo del termine, il sabato e la domenica vengono considerati giorni festivi, e quindi si considera tempestiva la convocazione per il primo giorno lavorativo successivo, lunedì 2 maggio. Il maggior termine di 180 giorni dalla fine dell’esercizio sociale, è concesso qualora la società sia tenuta alla redazione del bilancio consolidato, ovvero se giustificato dalla ricorrenza di particolari esigenze relative alla struttura e all’oggetto della società.