Bilanci: la proroga sotto la vigilanza dei sindaci

La proroga del bilancio entro il 30 giugno chiama i sindaci di società a rafforzare l’attività di vigilanza. Il collegio sindacale deve verificare l’avvenuta indicazione e spiegazione da parte dell’amministrazione delle ragioni di rinvio, valutandone la validità, e controllando il rispetto dei termini previsti per la formazione del rendiconto. Il termine ordinario di approvazione del bilancio è di 120 giorni dalla data di chiusura dell’esercizio. Tuttavia, purché previsto dallo statuto, è possibile un differimento, fino a un massimo di 180 giorni, nel caso di società tenute alla redazione del bilancio consolidato o quando lo richiedano particolari esigenze relative alla struttura e all’oggetto della società. In tal caso, gli amministratori devono indicare nella relazione sulla gestione le ragioni della dilazione del termine.


Partecipa alla discussione sul forum.