Autotutela: i giudici non possono entrare nel merito del diniego


Nella sentenza 115/01/12, depositata il 5 novembre 2012, dalla CTR di Trieste, si chiarisce che, in materia autotutela, ed in particolare nel diniego al suo accoglimento, non può essere rimesso al sindacato del giudice l’esame delle ragioni che hanno portato l’Amministrazione a rifiutare l’istanza del contribuente. La Corte di legittimità ha stabilito che l’attribuzione al giudice tributario delle controversie relative agli atti di esercizio dell’autotutela si deve bilanciare con la natura discrezionale dell’esercizio, da parte dell’Amministrazione, dell’autotutela stessa. Secondo quanto asserito, la Cassazione ha chiarito che il sindacato del giudice sul rifiuto dell’esercizio di autotutela deve limitarsi alla legittimità della condotta omissiva e non può estendersi al merito, ovvero alla fondatezza della pretesa erariale.


Partecipa alla discussione sul forum.