Autoriciclaggio: non punibilità limitata ai delitti commessi entro il 30 settembre 2015

Stando all’ultima versione del disegno di legge sul rientro dei capitali, l’autoriciclaggio è escluso anche per i contribuenti che aderiranno alla sanatoria domestica.  Il testo dispone che alla sanatoria domestica trovano applicazione alcune norme relative al rientro dei capitali e, tra queste, viene espressamente citato il comma 3 dell’articolo 5 quinquies, in base al quale, limitatamente alle attività oggetto di collaborazione volontaria, le condotte previste dall’articolo 648 ter 1 del Codice penale non sono punibili se commesse in relazione ai delitti tributari (coperti dalla sanatoria) sino alla data del 30 settembre 2015.


Partecipa alla discussione sul forum.