Auto ad uso promiscuo: i fringe benefit 2017

di Angelo Facchini

Pubblicato il 20 febbraio 2017



L’Agenzia delle entrate ha pubblicato sul supplemento ordinario S.O. n. 58 alla Gazzetta Ufficiale 22 dicembre 2016, n. 298 le tabelle nazionali, elaborate dall’ACI, recanti i costi chilometrici di esercizio di autovetture e motocicli ai fini dell’individuazione del reddito in natura convenzionale dei veicoli aziendali concessi ai dipendenti ad uso promiscuo. Il valore annuale del fringe benefit da assoggettare a tassazione e a contribuzione previdenziale e assistenziale, compresi i premi INAIL, per singolo veicolo, è stato calcolato dall’ACI. Gli importi avranno valore per tutto l’anno 2017. Per i nuovi veicoli che verranno eventualmente messi in commercio nel 2017, e conseguentemente non compresi nella tabella sopra richiamata, l’ammontare del reddito in natura sarà determinato prendendo a riferimento, dalla citata tabella ACI, quello che per tutte le sue caratteristiche risulti più simile.