Atto di fusione Enti non commerciali: imposta di registro proporzionale e ipotecaria fissa

L’atto di fusione tra due enti non commerciali sconta l’imposta di registro nella misura proporzionale del 3% e le imposte ipotecaria e catastale nella misura fissa di 200 euro ciascuna. Tanto è dettato dalla risoluzione Agenzia delle Entrate n. 2 dell’11 gennaio 2019.