Assegno unico e universale: arretrati di marzo nelle domande fino al 30 giugno

di Angelo Facchini

Pubblicato il 6 giugno 2022

L’assegno unico e universale per figli a carico è riconosciuto con effetto retroattivo a decorrere dal mese di marzo per le domande presentate fino al 30 giugno 2022. Lo prevede il decreto di istituzione (Dl n. 230/2021). Dal 1° luglio, invece, si presenteranno le nuove domande che riconosceranno l'assegno con decorrenza dal mese successivo a quello di presentazione.