Assegni non trasferibili: sanzioni in essere ma con modifiche programmate

di Angelo Facchini

Pubblicato il 24 ottobre 2018

Il sottosegretario del Mef Villarosa, in risposta a un interrogazione parlamentare, ha detto, in materia di assegni non trasferibili, di condividere un intervento correttivo sulle sanzioni. Attualmente sono fissate a 3.000 euro, ma è necessario rivederle in funzione della proporzionalità tra entità e gravità della sanzione per cui essa è irrogata. In particolare si vuole diminuire la misura minima edittale a 300 euro, e aumentare la massima fino a 50.000 euro.