Antiriciclaggio: vale il segreto professionale

di Redazione

Pubblicato il 28 maggio 2015

Secondo quanto chiarito dal Consiglio nazionale forense nel parere n. 92 inviato agli iscritti tramite circolare dall'ordine forense di Bologna, è vigente il segreto professionale per l'avvocato sottoposto a controllo antiriciclaggio dalla Guardia di finanza. Gli ispettori, per procedere all'acquisizione e all'esame dei fascicoli dello studio legale, sono obbligati a chiedere l'autorizzazione dell'autorità giudiziaria.