Anpal: il nuovo Stato di Disoccupazione

di Angelo Facchini

Pubblicato il 31 luglio 2019



L’Anpal dirama le prime indicazioni circa il “nuovo stato di disoccupazione” alla luce delle novità introdotte con la conversione in Legge n.26/2019 del Dl n.4/2019 (circolare n.1 del 23 luglio). L’articolo 4, comma 15-quater, del decreto sul reddito di cittadinanza stabilisce che sono considerati disoccupati anche i lavoratori il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo corrisponda a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del TUIR. Sono disoccupati, oltre coloro che sono privi di impiego e dichiarano al Sistema Informativo Unitario delle politiche del lavoro (SIU), la propria immediata disponibilità (DID) allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro, anche coloro che rilasciano la DID e, alternativamente, o non svolgono attività lavorativa (sia di tipo subordinato che autonomo) o sono lavoratori il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo corrisponde a un’imposta lorda pari o inferiore alle detrazioni spettanti ai sensi dell’articolo 13 del TUIR.