Anagrafe dei conti: nessuna certezza per il segreto dei conti “scudati”

Dall’incontro tecnico svoltosi ieri tra Agenzia delle Entrate ed istituti di credito è emerso che non vi è alcuna certezza che i conti scudati mantengano il segreto in relazione all’importo depositato. Non è neanche chiaro se i detentori delle carte di credito saranno considerati, dalla super anagrafe dei rapporti finanziari, in relazione al plafond disponibile oppure a quello effettivamente utilizzato.

Condividi:
Maggioli ADV
Gruppo Maggioli
www.maggioli.it
Per la tua pubblicità sui nostri Media:
maggioliadv@maggioli.it www.maggioliadv.it