ALLEGERIMENTO DEGLI OBBLIGHI DELL’ANTIRICICLAGGIO


Il Ministero dell’Economia ha preparato un pacchetto di semplificazione degli obblighi legati all’antiriciclaggio. CED, CAF e liberi professionisti non devono più identificare le operazioni relative alle dichiarazioni fiscali. L’esclusione riguarda solo però la ricezione delle dichiarazioni, in quanto irrilevante ai fini della lotta “al denaro sporco”; tra l’altro le stesse vengono anche trasmesse alle Entrate. Restano, invece, soggette le operazioni di consulenza fiscale. Novità anche per i notai: potrebbero saltare gli obblighi di identificazione; sarebbero sufficienti i controlli tipici della professione, effettuati sui registri nazionali ed esteri.


Partecipa alla discussione sul forum.

ALLEGERIMENTO DEGLI OBBLIGHI DELL’ANTIRICICLAGGIO


Il Ministero dell’Economia ha preparato un pacchetto di semplificazione degli obblighi legati all’antiriciclaggio. CED, CAF e liberi professionisti non devono più identificare le operazioni relative alle dichiarazioni fiscali. L’esclusione riguarda solo però la ricezione delle dichiarazioni, in quanto irrilevante ai fini della lotta “al denaro sporco”; tra l’altro le stesse vengono anche trasmesse alle Entrate. Restano, invece, soggette le operazioni di consulenza fiscale. Novità anche per i notai: potrebbero saltare gli obblighi di identificazione; sarebbero sufficienti i controlli tipici della professione, effettuati sui registri nazionali ed esteri.


Partecipa alla discussione sul forum.