AirBnB e locazioni brevi: sì alla cedolare secca

di Angelo Facchini

Pubblicato il 11 settembre 2019

In risposta all’interpello n. 373/2019, l’Agenzia delle entrate dà il via libera all’uso della cedolare secca al 21% per gli affitti inferiori ai 30 giorni ad uso abitativo stipulati tramite il portale online AirBnB, a condizione che non si sia in presenza di attività imprenditoriale.