Agosto a rischio per adempimenti fiscali


Le sigle Adc, Aidc, Andoc, Anc, Unagraco, Ungdcec denunciano il rischio di dover avere a che fare con gli adempimenti fiscali anche ad agosto. Il prossimo 24 luglio saranno comunicate agli intermediari le irregolarità riscontrate nell’attività di trasmissione delle dichiarazioni fiscali relative all’anno 2013, attraverso il canale Entratel. “Considerato che, di norma, il termine entro il quale occorre fornire chiarimenti di tale natura all’Agenzia, per evitare contestazioni e le conseguenti sanzioni, è di 30 giorni, è facile prevedere che i professionisti intermediari, che dovranno utilizzare per rispondere alle segnalazioni di irregolarità l’applicativo “In.Te.S.A.”, si troveranno alle prese con le richieste del Fisco nel pieno di quella che dovrebbe essere la tregua fiscale del mese di agosto”. Subito accolte le richieste dei Commercialisti: a distanza di poche ore l’Agenzia delle Entrate ha fatto sapere tramite una nota che “la scadenza per fornire un riscontro è stata fissata al prossimo 16 ottobre 2017, confermando, quindi, la sospensione feriale dei termini”.


Partecipa alla discussione sul forum.