Agevolazioni: vademecum per richiedere il bonus erogazioni alle scuole


Per fruire del credito d’imposta pari al 65% delle erogazioni liberali effettuate in favore di tutti gli istituti del sistema nazionale di istruzione (scuole statali, paritarie private e degli enti locali), per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, la manutenzione e il potenziamento di quelle esistenti e per il sostegno a interventi che migliorino l’occupabilità degli studenti, occorre versare le somme, distintamente per ciascuna istituzione scolastica beneficiaria, all’entrata del bilancio dello Stato sul capitolo n. 3626, denominato “Erogazioni liberali in denaro per gli investimenti in favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione, per la realizzazione di nuove strutture scolastiche, la manutenzione e il potenziamento di quelle esistenti e per gli interventi a sostegno dell’occupabilità degli studenti da riassegnare ad apposito fondo del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, ai sensi dell’art. 1, comma 148, della legge 13 luglio 2015, n. 107”, codice IBAN: IT40H0100003245348013362600. Nella causale deve essere riportato, secondo il seguente ordine: il codice fiscale delle istituzioni scolastiche beneficiarie; il codice della finalità alla quale è vincolata ciascuna erogazione:
C1 per la realizzazione di nuove strutture scolastiche; C2 per la manutenzione e potenziamento di strutture scolastiche esistenti; C3 per il sostegno a interventi che migliorino l’occupabilità degli studenti; il codice fiscale delle persone fisiche o degli enti non commerciali o dei soggetti titolari di reddito d’impresa.

 


Partecipa alla discussione sul forum.