Agevolazione prima casa: il beneficio al coniuge erede

Con la Risoluzione n. 126/E l’Agenzia delle entrate riconosce l’agevolazione prima casa al coniuge erede. In sede di successione, la moglie, unica erede testamentaria del defunto marito, può beneficiare delle agevolazioni prima casa su uno degli immobili abitativi siti nel medesimo Comune e posseduti in comproprietà con il marito in regime di comunione legale dei beni: né la circostanza che prima del decesso la contribuente possedesse altri immobili in comproprietà con il coniuge, né la circostanza che per effetto della successione, la contribuente divenga proprietaria esclusiva di tutti gli immobili, sono preclusive all’utilizzo dei benefici.


Partecipa alla discussione sul forum.