Agenzia delle Entrate: lettere alle partite IVA “dormienti”

Sono in arrivo missive dell’Agenzia delle Entrate riguardanti le cd partite IVA “dormienti”. Il documento recapitato, qualificato come “comunicazione”, rende noto al contribuente che l’Agenzia procederà alla chiusura d’ufficio della partita Iva indicata nella medesima lettera, attribuendo un termine di 30 giorni per la regolarizzazione della violazione di omessa comunicazione della chiusura dell’attività. La norma dà facoltà all’Agenzia delle Entrate di contestare la mancata comunicazione di chiusura della partita IVA da parte del contribuente, qualora questa risulti ancora attiva al sistema informativo dell’Anagrafe tributaria, ma non sia di fatto utilizzata (il contribuente da anni non effettua operazioni attive e/o passive e non presenta la dichiarazione annuale Iva); contestualmente l’Ufficio può disporre la chiusura d’ufficio della medesima partita IVA.


Partecipa alla discussione sul forum.