AGENZIA DELLE ENTRATE: le indagini sui conti esteri


La circolare 42 del 24 settembre 2009 – Agenzia delle entrate – entra nel merito delle indagini del fisco sui conti all’estero. E’ indifferente per l’anagrafe dei conti che un soggetto residente intrattenga rapporti sulla filiale estera o italiana di un intermediario che ha sede giuridica n Italia: in entrambi i casi deve essere fatta segnalazione in base al disposto del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate del 19 gennaio 2007. Il fine è individuare l’esistenza di attività detenute all’estero. L’innovazione è importante, considerato che la segnalazione all’anagrafe dei rapporti in essere nel territorio nazionale presupponeva che solo il contribuente, non anche i terzi, è tenuto a considerare i redditi o i beni ovunque prodotti/detenuti


Partecipa alla discussione sul forum.

AGENZIA DELLE ENTRATE: le indagini sui conti esteri


La circolare 42 del 24 settembre 2009 – Agenzia delle entrate – entra nel merito delle indagini del fisco sui conti all’estero. E’ indifferente per l’anagrafe dei conti che un soggetto residente intrattenga rapporti sulla filiale estera o italiana di un intermediario che ha sede giuridica n Italia: in entrambi i casi deve essere fatta segnalazione in base al disposto del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate del 19 gennaio 2007. Il fine è individuare l’esistenza di attività detenute all’estero. L’innovazione è importante, considerato che la segnalazione all’anagrafe dei rapporti in essere nel territorio nazionale presupponeva che solo il contribuente, non anche i terzi, è tenuto a considerare i redditi o i beni ovunque prodotti/detenuti


Partecipa alla discussione sul forum.